Quali documenti rilascia l'Anagrafe comunale

Gli uffici del Comune rilasciano i seguenti documenti:





Come autenticare foto, firme e copie di atti

Le autentiche riguardano, a seconda dello scopo e della natura del documento:

I documenti che riguardano rapporti fra privati vanno autenticati dal notaio.

 

- autenticazione di foto: Ŕ necessario che si presenti l'interessato con un documento di identitÓ valido. Nel caso in cui il richiedente abbia meno di 15 anni occorre anche un documento di riconoscimento valido del genitore;

 

- autenticazione di copie: originale del documento e relativa copia da autenticare. A seconda dell'uso della copia da autenticare la stessa sarÓ soggetta o meno all'imposta di bollo. Se in bollo bisogna avere la relativa marca.

 

- autenticazione di firme: documento di riconoscimento valido dell'interessato

 

Concorsi pi¨ semplici.

Per la domanda di partecipazione ai concorsi pubblici non Ŕ pi¨ necessaria l'autenticazione della firma. Per partecipare agli stessi concorsi pubblici, inoltre, non c'Ŕ pi¨ il limite di etÓ.


quando: da lunedý a sabato MATTINA

dove: Comune di L'Aquila - Settore Servizi Demografici - via Roma L'Aquila

 

Cosa fare per il rilascio della carta d'identitÓ e per il suo rinnovo

I cittadini italiani residenti e non residenti a L'Aquila, che abbiano compiuto il 15░ anno di etÓ, possono richiedere il rilascio della carta di identitÓ, presentandosi personalmente ad un qualsiasi sportello anagrafico. I minorenni hanno bisogno dell'assenso di entrambi i genitori.

La carta d'identitÓ Ŕ valida 5 anni dalla data del rilascio e serve per l'espatrio solo se non contiene la frase "non valida per l'espatrio".

Per il rinnovo della carta d'identitÓ Ŕ necessario presentare la vecchia carta e produrre tre foto recenti formato tessera. Il rinnovo pu˛ essere fatto anche nei sei mesi precedenti la scadenza.

In caso di smarrimento o furto della carta d'identitÓ occorre presentarsi allo sportello anagrafico con la denuncia rilasciata dalla Questura o dai Carabinieri ed allegare la stessa documentazione necessaria per il rinnovo.

quando: da lunedý a sabato mattina

dove: Comune di L'Aquila - Settore Servizi Demografici - via Roma L'Aquila



 Cosa fare in caso di matrimonio

Per poter contrarre matrimonio la legge richiede che i futuri sposi siano in possesso di determinati requisiti e svolgano alcuni adempimenti preliminari, che consistono nel procurarsi una serie di certificati da produrre al momento della richiesta delle pubblicazioni all'Ufficiale di Stato Civile presso il Settore Servizi Demografici del Comune di residenza di uno degli sposi. Tale ultima formalitÓ, per la quale Ŕ necessario fissare apposito appuntamento, richiede la presenza dei futuri sposi e dei loro genitori, tutti forniti di valido documento di riconoscimento. Dette Pubblicazioni devono restare esposte al pubblico, in apposito Albo del Comune, per otto giorni consecutivi, comprese due domeniche. Il giovedý successivo alla seconda domenica, l'Ufficiale di Stato Civile emette il certificato di "eseguite Pubblicazioni", che consente agli sposi di contrarre matrimonio.

I requisiti soggettivi necessari per contrarre matrimonio sono la maggiore etÓ, la capacitÓ di intendere e di volere e inoltre l'inesistenza di:

- vincoli di parentela, precedente matrimonio, delitti ostativi e lutto vedovile (solo per le donne). Per alcuni dei requisiti elencati, la legge prevede delle deroghe previa specifica autorizzazione del Giudice.

E' consigliabile, comunque, assumere sempre preventive informazioni presso il Servizio di Stato Civile del Comune ove si richiedono le Pubblicazioni.


quando: da lunedý a sabato mattina

dove: Comune di L'Aquila - Settore Servizi Demografici - via Roma L'Aquila


 Cosa fare in caso di nascita

La denuncia di nascita pu˛ essere effettuata, entro tre giorni dall'evento, direttamente presso la Direzione Sanitaria dell'Ospedale dove Ŕ avvenuto il parto, oppure entro dieci giorni: presso lo sportello anagrafico del Comune di residenza della madre, o in quello dove Ŕ avvenuto il parto, o, previo accordo tra i genitori, in quello di residenza del padre.

La nascita di un figlio da genitori coniugati pu˛ essere dichiarata indifferentemente da uno di essi. E' invece necessaria la presenza di entrambi i genitori nel caso in cui non siano coniugati e intendano effettuare il riconoscimento del figlio al momento della dichiarazione di nascita.

La documentazione da presentare per la denuncia di nascita Ŕ la seguente:

- valido documento di riconoscimento, rilasciato da un'AutoritÓ Pubblica, di colui che effettua la dichiarazione di nascita;

- certificato di assistenza al parto rilasciato dall'ospedale o casa di cura, o, per nascite avvenute in abitazione privata, dell'ostetrica o dal medico che ha prestato assistenza al parto;

- codice fiscale di entrambi i genitori.


quando: da lunedý a sabato mattina

dove: Comune di L'Aquila - Settore Servizi Demografici - via Roma L'Aquila



 Cosa fare in caso di morte

Caso di decesso avvenuto in abitazione e in Casa di Cura:

1- va avvisato il medico curante per la verifica della causa del decesso;

2- va richiesto l'intervento del medico necroscopo (Servizio Igiene Pubblica per l'accertamento della morte;

3- un familiare o una persona convivente col defunto o un loro delegato (normalmente l'Agenzia incaricata delle onoranze funebri) devono effettuare, entro 24 ore, la denuncia di morte presso il Comune dove Ŕ avvenuto il fatto, muniti di un loro valido documento di riconoscimento, del certificato compilato dal medico necroscopo, documento, quest'ultimo, necessario per il rilascio del permesso di sepoltura.

E' normalmente l'Agenzia incaricata delle Onoranze Funebri ad occuparsi sia della denuncia di morte presso i Comune, sia della richiesta e del ritiro dell'autorizzazione alla sepoltura che di eventuali certificazioni attestanti il decesso.

 

Caso di decesso avvenuto in Ospedale, Collegio, Istituto o Stabilimento qualsiasi:

spetta al Direttore, o al delegato dall'Amministrazione di tali Enti, provvedere a tutti gli adempimenti riguardanti la denuncia di morte presso il Comune.

Anche in questo caso, le Agenzie di onoranze funebri si occupano normalmente sia della richiesta e del ritiro dell'autorizzazione alla sepoltura che di eventuali certificazioni attestanti il decesso.

In caso di morte violenta o improvvisa per strada o luoghi pubblici: deve essere avvertita l'AutoritÓ Giudiziaria (chiamando il numero telefonico 113) la quale, dopo gli accertamenti di legge, da disposizioni per la rimozione e il trasporto della salma, a cura dell'impresa funebre privata all'Istituto di Medicina Legale per gli accertamenti (medico-legali e autopsia).


 Cosa fare per cambiare la residenza

I cittadini italiani provenienti da un altro comune italiano hanno l'obbligo di denunciare la variazione entro 20 giorni dalla data in cui Ŕ avvenuto il cambio di abitazione.

E' necessario presentarsi presso lo sportello anagrafico del Comune di nuova residenza con i documenti di identitÓ ed il codice fiscale, gli estremi delle patenti di guida e libretto di circolazione eventualmente posseduti. E' possibile effettuare la variazione anagrafica degli altri componenti della famiglia esibendo i rispettivi documenti d'identitÓ, codice fiscale, patente e libretto di circolazione.

Il cittadino che cambia abitazione, sia all'interno dello stesso comune sia per trasferimento da altro comune, deve presentare denuncia anche ai Servizi Amministrativi Tributari ai fini dell'applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani


quando: da lunedý a sabato mattina

dove: Comune di L'Aquila - Settore Servizi Demografici - via Roma L'Aquila




 
 Cosa fare per il rilascio del codice fiscale

Tutte le persone fisiche e giuridiche devono munirsi del Codice Fiscale.

Gli uffici delle imposte rilasciano il codice fiscale in giornata. Per ottenerlo bisogna compilare una domanda su apposito modulo e portare un documento d'identitÓ valido (carta d'identitÓ, passaporto, patente) oppure il permesso di soggiorno per gli stranieri.

╚ possibile delegare una terza persona che al momento della richiesta deve esibire un proprio documento d'identitÓ valido ed uno dell'interessato.

Attenzione: quando si richiede il codice fiscale per neonati o bambini bisogna portare l'estratto o il certificato di nascita o qualunque altro certificato che riporti i dati del bambino.






 Cosa fare in caso di smarrimento o furto del passaporto, della patente di guida, del codice fiscale, della carta d'identitÓ o di altri documenti

Nel caso di furto e/o di smarrimento dei documenti di cui sopra, Ŕ necessario:

- fare denuncia in Questura o dai Carabinieri;

- con la denuncia presentarsi allo sportello competente per il rilascio del duplicato. (Si consiglia di conservare fotocopia dei documenti originali appena vengono rilasciati; ci˛ faciliterÓ il rilascio di duplicati in caso di furto o smarrimento).